assorbi odori o profumatore cucina

La cucina è un ambiente che sprigiona tantissimi odori. Qui ci dedichiamo alla preparazione di gustosi manicaretti, conserviamo ogni sorta di cibo in dispensa, pasticciamo con mille ingredienti per sfornare dolci e cimentarci con stuzzicherie varie. Come si fa a tenere sotto controllo tutto questo mix di odori? E soprattutto, è meglio puntare su assorbi odori o un profumatore per cucina? In questa guida ti sveliamo tutto ciò che c'è da sapere per una cucina super profumata!

La cucina è un ambiente molto particolare che sta cambiando sempre più la sua estetica e funzione. Quando immaginiamo una cucina, c'è poco da fare, pensiamo sempre a quella dai mattoni color amaranto dei nostri nonni, un ambiente in cui siamo cresciuti da bambini deliziati da profumi inconfondibili come quello avvolgente del sugo di pomodoro, ma anche quello inebriante dei piatti genuini e ovviamente le immancabili e squisite torte a tutti i frutti, uno stratagemma inventato da nostra nonna per convincerci a mangiare un po' di frutta in più.

La cucina di oggi: praticità e comodità

Le cucine di oggi sono molto diverse da quelle delle nostre nonne. Non abbiamo quasi mai tempo, e spesso voglia, di trascorrere ore ai fornelli. Preferiamo fare altro, dedicarci a svariati hobby, quando non siamo sommersi da mille incombenze, o stare all'aria aperta e trascorrere il tempo con amici, la nostra dolce metà o con i propri figli. Di conseguenza cuciniamo meno. Ovviamente c'è sempre chi ama tantissimo sperimentare in cucina fino a farne una vera e propria passione. Ognuno di noi vive questo ambiente diversamente. Quello che però sta a cuori a tutti, allo stesso modo, è la vivibilità della cucina. Che vi passiamo poco tempo o tanto, non importa, ciò che conta è che sia uno spazio in cui poterci muovere liberamente, poter cucinare senza impedimenti, ma anche trascorrere con serenità il proprio tempo.

Non solo cucina: luogo di studio, video call e palestra!

Negli ultimi anni specialmente non abbiamo solo cucinato in questo ambiente, ma è stato una sorta di "base operativa" per le nostre video call con i colleghi, ma anche il posto migliore per la Dad dei più piccoli di casa. I ragazzi più grandicelli, invece, se non avevano abbastanza spazio in cameretta, già avevano sperimentato la comodità di studiare in cucina, o in un open space. Chi di noi non si mai allenato proprio in cucina durante gli ultimi 2 anni? Ti è mai capitato olimpietta, tra un esercizio e l'altro, di fare anche uno spuntino super nutriente?

La cucina è cambiata e cambierà sempre di più, ma quello che non cambierà mai è l'attenzione che abbiamo per questo spazio, soprattutto perché qui si sprigionano odori e aromi che, a volte, possono dar fastidio e di cui vorremmo liberarci prima di subito. 

Assorbi odori o profumatori per ambiente: cosa scegliere in cucina

Per tener sotto controllo gli odori in cucina abbiamo diversi modi che possono risultare davvero utili. C'è chi si affida a rimedi del tutto naturali, tramandati di generazione in generazione, come far bollire scorze d'arance e limone per allontanare cattivi odori, ma c'è anche chi inonda la cucina con detergenti all'aceto per farla brillare contrastando allo stesso tempo l'odore di cucinato o altri eventuali aromi. Diciamo anche che i metodi adottati per profumare la cucina dipendono anche dai punti in cui vogliamo agire. In cucina abbiamo diversi angoli, c'è comunque la zona della pattumiera, o la dispensa piena di cibo e prodotti di ogni tipo. Devi poi porre maggior attenzione quando la tua cucina è posta in un open space, quindi si ritrovano a convivere 2 ambienti diversi come appunto la cucina e il soggiorno, per esempio. Per non parlare poi se vivi in un loft. Avendo gli ambienti tutti comunicanti tra loro, aromi e odori non si concentrano in un unico ambiente, ma si disseminano per casa e non ti lasciano scampo!

Cosa usare quindi oltre ai rimedi della nonna, un assorbi odori o un profumatore per ambienti?

Vediamo insieme le nostre proposte.

Assorbi odori: cosa sono e a cosa servono

Gli assorbi odori sono dei prodotti molto utili in diversi ambienti di casa, specialmente in cucina. Il loro scopo è quello di assorbire gli odori ma non necessariamente di profumare l'aria. Gli assorbi odori possono infatti essere neutri o profumati. Se la tua necessità è quella di eliminare il cattivo odore ma non vuoi dar una profumazione gradevole alla cucina, allora puoi optare per questa soluzione.

E i profumatori d'ambiente, invece?

Profumatori d’ambiente per la cucina

I profumatori per ambienti sono dei prodotti davvero versatili da usare e possiamo utilizzarli in qualsiasi ambienti di casa. Li consigliamo in cucina perché ci permettono di allontanare cattivi odori regalando a questo spazio un aroma irresistibile e tutto suo. Possiamo scegliere diverse profumazioni. Le note che vogliamo consigliarti però sono soprattutto le essenze agrumate e quelle aromatiche, perché sprigionano un odore fresco e purificante. Inoltre, se vuoi neutralizzare l'odore di cibo o comunque di cucinato, le essenze più indicate sono le note di rosmarino e le scorze di limone

Dove inserire il profumatore in cucina?

Il posto adatto per il profumatore in cucina non è semplicissimo da trovare data la presenza di una fonte di calore diretta o indiretta su ogni spazio presente. La soluzione più immediata è senza alcun dubbio uno spray profumato. La persistenza del profumo è identica a quella ottenuta dai profumatori a bastoncini, ma di certo risolvono il problema dei cattivi odori nel momento di bisogno, visto l'immediatezza, e senza creare sprechi. Tieni presente però che la profumazione di una soluzione a spray non è costante come quella ottenuta dai diffusori a bastoncini.

Se invece si hai un ampio piano cucina o magari un'isola, questi diventeranno gli spazi ideali per riporre la tua essenza profumata, alla giusta distanza dalle fonti di calore e dagli alimenti, ma abbastanza vicino a te per farti vivere in armonia, e col massimo comfort, la tua cucina. 

I profumatori d'ambienti possono essere di diverse tipologie, non ne esiste infatti un unico modello. Quali sono, come sono realizzati e come si fa a scegliere il profumatore più adatto? 

Profumatori per ambienti per la cucina: i diffusori a spray

Assorbi odori o profumatore per cucina

I profumatori d’ambiente spray sono la soluzione più immediata per regalare alla propria cucina un profumo di fresco e di pulito senza troppi sforzi. Immediati e facilissimi da utilizzare, possiamo ricorrervi all'occorrenza, magari dopo aver cucinato un menù elaborato per i nostri ospiti e, prima dell'arrivo dei nostri amici, vogliamo dar a questo ambiente un piacevole profumo.

Per utilizzare correttamente questi prodotti ti basterà qualche spruzzo del tuo profumo preferito per ravvivare e impreziosire la cucina con una fragranza purificante ed energizzante.

Come sono realizzati i diffusori a spray

I nostri profumatori a spray sono prodotti naturali. Non temere di utilizzarli ogni volta che vuoi e quante volte ti va. Nascono dalla combinazione d’ingredienti tutti naturali, come oli essenziali e il bio-alcool, un prodotto anch'esso completamente naturale derivato dalla lavorazione di barbabietole da zucchero. Il mix di questi elementi ci permette di creare un prodotto che sia sicuro e atossico, ma anche unico nel suo genere.

E infatti possono essere utilizzati anche in presenza di bambini e animali domestici perché appunto realizzati senza la presenza di materiali chimici. Ogni essenza naturale viene lavorata e scelta con massima cura e con particolare attenzione alla qualità del prodotto finale. Tutte le materie impiegate, inoltre, sono senza OGM e prive di derivati animali. Le profumazioni OH Fragrance sono pensate e realizzate a mano e in Italia, dalle materie prime fino ad arrivare al packaging.

Profumatori per ambienti in cucina: i diffusori a bastoncini

Assorbi odori o profumatore per cucina

I diffusori a bastoncini vengono scelti perché non solo sono facili da utilizzare ma perché regaleranno alla nostra cucina una profumazione irresistibile e un'estetica più elegante e ricercata, anche in un ambiente molto pratico e in cui abbiamo pochissimi arredi e accessori di design.

Come dicevamo questi prodotti sono facilissimi da utilizzare, ma non possiamo collocarli in qualsiasi cucina perché dobbiamo ricavare un ripiano che sia lontano da fonti di calore. Se in cucina hai delle mensole, un'isola o penisola, o comunque un piano libero, allora puoi optare per un diffusore a bastoncini. Il nostro consiglio è di posizionare la fragranza in una zona centrale dell'ambiente, meglio se lontano da fonti di calore o comunque dal sole diretto per non farla evaporare. La prima volta ti consigliamo d’inserire i midollini e girarli dopo una permanenza di 30, massimo 60 minuti. Dopodiché puoi girarli una o al massimo 2 volte al giorno a seconda dell'intensità che desideri. Il profumo che deriva da questo tipo di diffusore è costante nel tempo e quindi non risulta invadente.

Come sono realizzati i diffusori a bastoncini

Tutti i componenti che costituiscono i nostri diffusori a bastoncini per profumare gli ambienti, dagli ingredienti fino ad arrivare alla scatola esterna, sono realizzati in Italia a eccezione dei bastoncini in rattan perché è un tipo di legno che cresce solamente in Asia.

Sono sicuri non solo nell'utilizzo, ma anche per la loro stessa composizione, perché realizzati con materiali naturali. Sono infatti composti da materie prime naturali, a partire dalla scelta degli oli essenziali fino al bio alcool.

Assorbi odori o profumatore per cucina

Lascia un commento

Tutti i commenti devono essere approvati prima della pubblicazione.

Profumatori per ambiente OH Fragrance

Vedi tutti